Direttore e Vice-Direttore Vicario

Il Consiglio della Scuola di Medicina, nella riunione dell'11/1/2018 ha eletto il Prof. Umberto RICARDI Direttore della Scuola di Medicina per la restante parte del triennio 2015-2018.

 

1. Il Direttore della Scuola è eletto da tutti i componenti il Consiglio della Scuola tra i professori ordinari che fanno parte del Consiglio stesso e che abbiano optato per il regime di impegno a tempo pieno. L’elezione avviene a maggioranza assoluta degli aventi diritto, nella prima votazione; qualora questa maggioranza non sia raggiunta, si procede al ballottaggio fra i due votati che, nella prima votazione, hanno ottenuto il maggior numero di voti; in caso di parità è eletto il più anziano in ruolo ovvero, in subordine, il più anziano di età.

 

2. Le sedute per l'elezione del Direttore sono convocate e presiedute dal Decano del Consiglio.

 

3. Il Direttore dura in carica per tre anni accademici ed è rinnovabile una sola volta. La carica di Direttore è incompatibile con quella di componente del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione, nonché con quella di Direttore di  altra Scuola e di Direttore di Dipartimento.

 

4. Il Direttore della Scuola convoca e presiede il Consiglio della Scuola e ne coordina l’attività. Esercita inoltre tutte le funzioni a lui riconosciute dal presente Statuto e dai Regolamenti e da ogni altra disposizione vigente.

 

5. Il Direttore della Scuola di Medicina, all’atto della nomina, identifica fra i Professori Ordinari un rappresentante individuato nell’altro Polo, che ricopre la funzione di Vice-Direttore Vicario e che lo sostituisce in caso di assenza o di impedimento. Il Vice-Direttore Vicario è nominato dal Rettore con proprio Decreto ed è delegato a rappresentare il Polo di appartenenza nell'ambito dell'Azienda Sanitaria di cui fa parte. Il Direttore e il Vice-Direttore Vicario, o loro delegati, sono nominati nella commissione Paritetica Regione-Università. Il Direttore può emanare in caso d’urgenza propri decreti nelle materie di competenza del Consiglio. I decreti dovranno essere ratificati dal Consiglio nella prima seduta utile.

 

art. 7 - estratto dal Regolamento della Scuola